Eventi, Foto, Senza categoria

Old West, La strana morte di Jesse James.

Un po’ di tempo fa ho guardato per la prima volta la pellicola intitolata “L’ assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford” (USA 2007 trailer), interpretata da Brad Pitt, nel ruole del famoso bandito e da Casey Affleck nel ruolo del suo assassino appunto Robert Ford.

Un film cupo, buio, freddo e psicologico, in cui Jesse James viene rappresentato solo, senza amici, non che sembri meritarne, sempre costretto a guardarsi le spalle anche quando è insieme alla famiglia. E questa morte, diventata di fama nazionale, immortalata poi in seguito da fotografie e che ha attirato una grande folla di curiosi intorno al suo cadevere esposto al pubblico. Di fatto Jesse James è diventato un “eroe”. Da bandito a eroe. E il povero Robert Ford, suo “amico”, che ha premuto il grilletto in quelle strane circostanze, è divenuto uno zimbello, soprannominato Codardo. Per il fatto di aver sparato alle spalle e di averlo tradito.

Una foto di Jesse James

Tutto questo mi ha incuriosito, ho voluto saperne di più di Jesse James, su chi era veramente e come ha vissuto i suoi 34 anni su questa terra nel lontano 1847 anno di nascita fino al 03 Aprile 1882.

Jesse James è stato un bandito che durante le sue rapine non si preoccupava di uccidere persone. Non si preoccupava nemmeno di uccidere i suoi amici se aveva sentore di tradimento nell’ aria.

La fine del bandito si materializza per colpa del tradimento di Robert Ford, il quale è segretamente d’accordo con il governatore del Missouri Thomas T. Crittenden (che aveva fatto della cattura del bandito la sua priorità). Approfittando del momento in cui Jesse era disarmato e voltato di spalle. Jesse James si era tolto cinturone e revolver e li aveva posati sul letto, mettondoci sopra il soprabito. Faceva caldo quel pomeriggio dopo pranzo, le finestre erano aperte e Jesse non voleva che i vicini vedessero le armi e che potessero riconoscerlo (era sempre abilmente sotto falsa identità). Vede un quadro che pende storto alla parete (o con della polvere sopra) si gira di spalle, si avvicina al quadro per sistemarlo e Bang. Fine.

Robert Ford

Il film si sofferma molto su questa scena (che non l’ ultima). C’era già molta tensione nell’ aria tra Jesse e i Fratelli Ford che erano ospiti a casa sua, poiché facenti parte della sua banda. Si intuisce che Jesse abbia capito di essere stato tradito e quasi volutamente abbia dato le spalle ai traditori. E bang. Un solo colpo alla nuca, muore immediatamente.

Si parla anche di “Omicidio/Suicidio di Jesse James”, come se volontariamente si fosse immolato. Forse per depressione, forse perché stava perdendo la vista o per chissà quale motivo, stanco di un’ eterna fuga;  sono solo ipotesi.

A questo link un bellissimo articolo, che meglio di me descrive il film.

Come sempre, non era nostra intenzione fare Storia, il web è pieno di informazioni più dettagliate e foto, ma solamente affascinarvi con le storie di un mondo lontano e di vite vissute.

Se ti è piaciuto questo articolo, sullo stesso filone “Old West” leggi anche “Butch Cassidy e la sua leggenda”.