Eventi, news, Senza categoria

Clinic avanzato Buck Brannaman Style of Riding nel Montana.

Non bisogna fermarsi mai. Mai credere di essere arrivati. Perché chi crede di conoscere già tutto, non impara più niente e rimane fermo lì.

Con questa convinzione abbiamo affrontato questa Avventura: abbiamo sfruttato le ferie per andare nel Montana (USA) per partecipare a un Clinic Avanzato di Horsemanship. Una settimana intensa, coinvolgente e impegnativa, soprattutto per la materia trattata tutta in lingua originale.

E’ passato quasi un anno dalla nostra esperienza nel Montana al  McGinnis Meadows Ranch (Libby, MT). Ora siamo pronti per raccontarvela!

Questo ranch nel Nord Ovest del Montana è gestito da un grande amico di Buck Brannaman che crede fermamente nella sua filosofia e nella sua Horsemaship, per tanto qui si possono frequentare Corsi Intensivi di Horsemanship (Buck Brannaman Style of Riding). E’ importante sottolineare che l’ Horsemasnhip non è fine a se stessa, questi cowboys montano in questa maniera sempre, dalle semplici escursioni a cavallo al lavoro con il bestiame.

Abbiamo perfezionato Tecniche, Postura, Assetto e Feel.

Si sono soffermati molto sull’ importanza del Feel e dell’ essere leggeri. Significa che con il passare del tempo il modo di montare a cavallo diviene più mentale che fisico, mentre all’ inizio è più fisico. Questo in breve è il Feel: “Do less.” I cavalli sono leggeri, si muovono con un soffio, con il pensiero, con l’energia.

Ma il Feel deve essere abbinato al giusto Timing! Spesso il cavaliere non è a tempo o è in ritardo rispetto al cavallo, ai suoi piedi. E’importante muoverci in sintonia con i loro piedi per diventare un corpo unico che si muove.

Quante volte avete chiesto qualcosa al vostro cavallo senza pensare a come lui si muove o a quale arto deve muovere per fare quella cosa? Tante. La maggior parte delle persone sta su un cavallo (più o meno bene) e stop.

Fare Horsemanship è cultura, precisione, qualità, calma, costanza ed essere consistenti con il cavallo. Ma soprattutto una grande cura per ogni minimo particolare che spesso si da per scontato. Sono le piccole cose che fanno la differenza.

Qualità in ogni cosa che si fa con i cavalli, a partire dalle piccole cose, da come li accarezziamo, dal mettere una capezza, o salire in sella. Siamo arrivati là conoscendo già la teoria e anche gli esercizi, ma ci siamo resi conto che tutto si può migliorare qualitativamente. Piccole variazioni, più leggerezza, mani più ferme e attente, muoversi più lentamente ti fa raggiungere un livello elevato di Consapevolezza. Ed oggi, un anno dopo questa intensa esperienza ancora scopriamo cose nuove, piccole sfaccettature e miglioriamo il nostro Feel con i cavalli.

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche “ I grandi Horsemen che hanno fatto la storia, Game Changers

Il bellissimo paesaggio del Montana in autunno

 

Sillar Creek Ranch